21
Lug

CAMERA DA LETTO: TANTE IDEE PER VIVERLA CON STILE E CREATIVITÀ

Materassi killer che minano il riposo, illuminazioni a luce fredda degne dei peggiori ospedali di Caracas e arredatori improvvisati meritevoli di ergastolo in regime 41 bis. Contro le ‘camere da letto da incubo’ ecco tante idee per arredarle con stile e creatività, senza rinunciare al comfort e senza spendere una fortuna!

__________________________________________________________________________

La camera da letto è il luogo del riposo, direbbero alla Eminflex, una sorta di ricarica batterie dopo una lunga giornata di lavoro e di stress, per godersi qualche minuto spensierato di giorno e lunghe dormite al calar delle tenebre. Del resto, dormire nel caos totale non è una scelta vincente, e sul lungo periodo il vostro corpo urlerà vendetta presentandovi un conto salatissimo senza possibilità di dilazione. Seguiteci con attenzione, oggi scoprirete le migliori soluzioni per arredare con stile e creatività la vostra nuova camera da letto.

Quali sono gli elementi chiave della camera da letto? Quello più importante, sembra scontato dirlo, ma è lui, The King, il letto. Durante il sonno capita che assumiamo posizioni inusuali: chi dorme in diagonale con il coniuge scaraventato a terra, chi a pancia in giù, chi su, chi ancora in posizione fetale, chi tutte insieme stile tarantola impazzita. Per evitare questa ballata notturna, e le conseguenti spese legali per l’irrimediabile divorzio, meglio non risparmiare quando si tratta di doghe e di materasso. Per la struttura di un letto matrimoniale, invece, consigliamo di non sperperare tutto il budget a disposizione – un ottimo prodotto si porta a casa con circa 300 euro -, ma di prevedere l’acquisto di un materasso che possa durare nel tempo.

E a proposito di materasso: quale scegliere? Non c’è una risposta a questo quesito, i materassi vanno provati. Sicuramente è possibile circoscrivere la scelta di acquisto di un buon materasso considerando il peso corporeo: un buon materasso dovrà essere abbastanza rigido per darci sostegno, ma non troppo duro stile tavola da surf. Oltre ai classici materassi a molle, in camera da letto consigliamo i materassi in lattice che sfruttano la gomma naturale; in questo modo garantiscono una giusta robustezza, offrono la flessibilità necessaria per essere comodi e risultano ideali per le persone che soffrono di allergie respiratorie o particolarmente freddolose d’inverno.

L’armadio è l’altro elemento fondamentale della camera da letto, la perfetta combinazione di funzionalità ed estetica, essendo allo stesso tempo utile elemento salvaspazio e di decorazione. Gli armadi all’ultimo grido seguono la tendenza del minimalismo: salvaguardano lo spazio e si propongono con accessori in metallo, oppure sono lasciati ‘al vivo’, quindi privi di maniglie o di decorazioni di sorta. La definizione degli armadi segue la scelta del letto e dei comodini, elementi che rappresentano l’essenza della camera da letto. Le cromie dell’anno spaziano dal tenue beige (meglio se laccato) fino alla dolcezza dei verdi antichi, come il salvia e l’acqua marina opaca.

Oltre al minimalismo, altra tendenza per arredare la camera da letto è quella di mixare gli stili, ma senza scivolare nell’accozzaglia style, occhio! Un lampadario vintage, per esempio, può essere certamente abbinato ad un ambiente dal respiro contemporaneo, o viceversa un complemento di illuminazione avveniristico può illuminare un ambiente rustico o country. Creatività, fantasia, inventiva e, soprattutto, riuso queste le parole d’ordine per chi vuole giocare con il fai da te, soluzione vincente anche in camera da letto. I pallet, per esempio, materiali resistenti ed economici, si adattano molto bene alla zona notte, in particolare ad un ambiente nordico o ad uno dallo stile shabby chic.

Non dimentichiamoci di rivolgere particolare attenzione anche all’illuminazione. Ogni camera da letto che si rispetti deve avere un’illuminazione ben studiata, capace di creare un’atmosfera soft e rilassante. La soluzione ideale è quella di moltiplicare i lampadari o anche posizionare piccole luci calde e faretti sul soffitto, per creare interessanti effetti scenografici e una diffusione più intensa e soffusa della luce. Niente illuminazioni fredde da nosocomio, per favore (eh si, abbiamo visto anche quelle…).

Veniamo ai colori delle pareti. Il nostro team di CustomHome.it suggerisce di usare il bianco, il beige, o le tonalità di grigio, queste cromie danno una sensazione di tranquillità e più facilmente si abbinano ai colori cangianti utilizzati per la mobilia. Pareti in beige o tinte pastello, per esempio, si abbinano perfettamente ai toni del legno e ai tessuti scuri per dare alla stanza un aspetto minimale ed elegante. Tuttavia, qualunque siano i colori della scelta, è importante ricordare che in camera da letto è bene perseguire una scelta cromatica finalizzata a creare un luogo di relax, quindi l’effetto complessivo deve risultare riposante per la mente.

È molto importante curare anche tessili e tappeti. A dispetto di quanto si pensi, i tessili sono un dettaglio importante nell’arredo degli interni perché capaci di creare uno stile e valorizzare l’ambiente. Non è necessario scegliere prodotti costosi, con un po’ di gusto si possono cercare ritagli con i quali creare set coordinati. Basta avere gusto e fantasia.

Dulcis in fundo, se lo spazio ve lo consente, pensate anche ad un angolo da dedicare a voi stessi, al vostro relax e alla tranquillità, nel quale, oltre ad un tavolino o ad una scrivania, possiate aggiungere un piccolo divano o una poltrona. Meglio se posizionati in modo che siano il più possibile avvolti dalla luce naturale. Una buona lettura concilierà il sonno, meglio di un’anestesia totale. Good night!