31
Mag

ZANZARIERE: QUALE SCEGLIERE?

L’estate sta per fare capolino e con essa anche la minaccia n.1 alla nostra tranquillità: le zanzare! Dai modelli fissi a quelli mobili,  fino alle soluzioni iper tecnologiche: tutto ciò che devi sapere per scegliere la zanzariera perfetta per te.

_______________________________________________________

L’estate è alle porte, nonostante alternate giornate di caldo africano e di battente pioggia tropicale, e le belle giornate al mare e le splendide serate con gli amici, magari davanti ad una birra sono sempre più vicine. Peccato che questo scenario paradisiaco conosca una grande minaccia: le zanzare, simpatiche canaglie che al calar del sole entrano in scena.

Certo, per difenderci possiamo utilizzare candele, magari un repellente alla citronella o un lanciafiamme per risultati più efficaci, ma le zanzariere restano pur sempre il più valido metodo per contrastare il loro attacco.

E oggi le soluzioni in fatto di zanzariere sono molto varie. Le zanzariere magnetiche, ad esempio, sono una delle soluzioni più note: l’installazione di questo tipo di “difesa”, non consente alle zanzare e agli altri insetti notturni di oltrepassare la casa per pungere chi si trova all’interno. Inoltre, le zanzariere magnetiche sono reperibili a prezzi modici e che si possono ammortizzare nel tempo senza grossi problemi.

Molto interessanti le soluzioni a battente. È consigliabile per porte finestre di frequente passaggio o per portoni. Può essere realizzata su misura, a una o a più ante. È possibile scegliere tra modelli con chiusura magnetica, con molla di richiamo o aggancio meccanico. Il telaio può essere in alluminio o in plastica, bianco o colorato. I vantaggi di questo sistema per allontanare le zanzare sono molti, nessun costo per tenerne valida l’efficacia, lunga durata nel tempo e semplicità di installazione. Cosa chiedere di più?

Molto utilizzata e performante è la zanzariera a rullo, discreta e invisibile. Ha un sistema di avvolgimento a molle ed è dotata di una struttura completa di cassonetto, dove viene avvolta la maglia, e di due guide laterali che permettono alla zanzariera di scorrere. Per mezzo di un cordoncino, viene abbassata manualmente e poi fermata alla base della finestra grazie a un sistema ad incastro. Vi sono anche modelli a scorrimento laterale, utilizzati perlopiù per le porte finestre.

Avete già provato le zanzariere plissettata? Hanno un design molto interessante e sono adatte in particolare alle zone d’intenso passaggio. Raramente hanno un binario di scorrimento, più spesso la chiusura avviene mediante un battente a calamita che riduce l’ingombro. Vi sono aziende che producono zanzariere plissettate con rete antipolline che può essere facilmente rimossa, senza rendere necessario lo smontaggio del telaio.

Oggi i brand produttori di zanzariere hanno realizzato anche modelli ad alto livello tecnologico. Le zanzariere hi-tech sono, infatti, dotate di tessuti filtranti, tessuti oscuranti, per ottenere negli ambienti il buio totale, tessuti ricamati, sistemi anti-vento e guide fluorescenti. Le aziende si stanno muovendo anche verso l’automazione, introducendo innovativi impianti di domotica, che integrano comandi a motore elettrico e radiocomandi, per regolare la luce o per gestire il movimento da remoto. Altre zanzariere sono incluse in sistemi antifurto e antiintrusione: nel telaio vengono inseriti dispositivi a raggi infrarossi, che permettono di rilevare ogni effrazione e proteggere la casa dall’intrusione. Le zanzariere di ultima generazione sono infine quasi del tutto riciclabili, in quanto utilizzano in larga parte alluminio, materiale ecologico e riutilizzabile.